52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Lo studio DANAMI-2 ( Danish Acute Myocardial Infarction 2 ) ha mostrato una riduzione degli eventi avversi a 30 giorni con angioplastica primaria ( intervento coronarico percutaneo primario ) rispetto ...


Nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento del tratto ST ( STEMI ) sottoposti a intervento coronarico percutaneo ( PCI ), le attuali linee guida per la terapia di riperfusione consigli ...


Nonostante la più bassa mortalità correlata a defibrillatore cardioverter impiantabile in pazienti stabili con bassa frazione di eiezione dopo infarto del miocardio, gli studi clinici ra ...


Sia una storia di diabete mellito sia elevati livelli di glucosio in ambito ospedaliero predicono la mortalità dopo infarto acuto del miocardio, tuttavia solo la storia di diabete ( e non i liv ...


Il tasso di morte, inclusa la morte cardiaca improvvisa, è più alto subito dopo un infarto del miocardio.Le attuali lineeguida non raccomandano l’uso del defibrillatore cardioverte ...


Esistono pochi dati recenti che abbiano confrontato gli esiti nel lungo periodo dopo cateterizzazione cardiaca per infarto miocardico STEMI ( con sopraslivellamento ) o NSTEMI ( senza sopraslivellamen ...


Poco è noto riguardo ai predittori di sopravvivenza nei pazienti con shock persistente successivo a infarto miocardico acuto ( IMA ) nonostante la pervietà dell’arteria infartuata. ...


Le donne con infarto miocardico senza sopraslivellamento ST ( NSTEMI ), che si sottopongono all’angiografia coronarica, non presentano lesioni coronariche ostruttive in modo più frequente ...


La trasfusione di eritrociti è associata ad aumento della mortalità tra i pazienti con sindromi coronariche acute, ma poco è noto riguardo alle conseguenze della trasfusione nell& ...


La trombectomia nei pazienti con infarto miocardico e sopraslivellamento ST ( STEMI ), sottoposti a intervento coronarico percutaneo, è associata a una migliore riperfusione miocardica. Tuttavi ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di esaminare l’associazione tra gli aumentati livelli di glicemia al momento del ricovero in ospedale e la mortalità a 28 giorni e a ...


Elevati livelli di glicemia al momento del ricovero ospedaliero sono associati ad un aumento della mortalità nei pazienti con infarto acuto del miocardio. Rimane da chiarire se la normalizzazio ...


Un totale di 1.572 pazienti dello studio DANAMI ( Danish Multicenter Randomized Study of Fibrinolysis Versus Primary Angioplasty in Acute Myocardial Infarction ), con infarto miocardico con sopraslive ...


Il significato prognostico nel lungo periodo della tachicardia ventricolare sostenuta ( TVS ) o della fibrillazione ventricolare ( FV ), precoce ( entro 48 ore ), nei pazienti con infarto miocardico a ...


Ricercatori della Leicester University in Gran Bretagna hanno esaminato il valore prognostico nel lungo periodo del fattore di crescita e differenziazione 15 ( GDF-15 ) nei pazienti che avevano soffer ...