52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Prognosi in relazione ai livelli di troponina T cardiaca ad alta sensibilità nei pazienti con infarto miocardico e arterie coronarie non-ostruite


L'infarto miocardico con arterie coronarie non-ostruite ( MINOCA ) è una condizione recentemente riconosciuta in cui i biomarcatori e la prognosi sono meno studiati rispetto all'infarto miocardico ostruttivo ( MI-CAD ).

È stato studiato il valore prognostico a 1 anno dei livelli di troponina T cardiaca ad alta sensibilità ( hs-cTnT ) in MINOCA rispetto a MI-CAD.

In uno studio di coorte sono stati utilizzati i dati di pazienti con diagnosi alla dimissione di infarto miocardico, ammessi tra il 2009 e il 2013 in ospedali svedesi utilizzando il test hs-cTnT.
Sono stati considerati solo i pazienti senza malattia coronarica precedentemente nota.
I pazienti con e senza stenosi coronarica superiore al 50% sono stati considerati rispettivamente MI-CAD e MINOCA.

Gli esiti valutati hanno incluso mortalità per tutte le cause, mortalità cardiovascolare, ed eventi cardiovascolari maggiori ( MACE ), definiti come il composito di morte cardiovascolare o ricoveri per infarto miocardico non-fatale, insufficienza cardiaca o ictus ischemico.

La coorte di studio consisteva in 1.639 pazienti MINOCA e in 17.1704 pazienti MI-CAD.

Nelle analisi aggiustate, hs-cTnT (ln) nei pazienti MINOCA ha predetto la mortalità per tutte le cause ( hazard ratio, HR=1.32 ), la mortalità cardiovascolare ( HR=2.11 ) e gli eventi MACE ( HR=1.44 ).

Hs-cTnT (ln) ha previsto anche le riammissioni per insufficienza cardiaca ( HR=1.51 ) ma non infarto miocardico o ictus non-fatale.

Le analisi di interazione hanno suggerito che hs-cTnT (ln) sia almeno prognostica nei pazienti MINOCA rispetto ai pazienti MI-CAD.

In conclusione, i livelli di Hs-cTnT nei pazienti MINOCA sono predittori forti e indipendenti di esito avverso.
La considerazione dei livelli di hs-cTnT è importante per la valutazione del rischio dei pazienti MINOCA. ( Xagena2018 )

Hjort M et al, Am Heart J 2018; 200: 60-66

Cardio2018 Neuro2018 Diagno2018



Indietro