Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

L’impatto del ritardo nel trattamento sull’outcome dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ) primario per l’infarto miocardico acuto è controverso. Lo studio CADILLAC ha a ...


L’iponatriemia è un comune disturbo elettrolitico tra i pazienti con infarto miocardico acuto e sopraslivellamento ST. Il valore prognostico nel lungo periodo dell’iponatriemia dura ...


Ricercatori israeliani hanno studiato la relazione tra proteina C-reattiva ( CRP ) e rischio di morte e di insufficienza cardiaca nel lungo periodo in coloro che sono sopravvissuti ad un infarto mioca ...


Ricercatori del Torax Center della University Medical Center di Groningen, in Olanda, hanno esaminato se l’aggiunta dell’infusione GIK ( glucosio-insulina-potassio ) all’intervento P ...


La depressione nei pazienti colpiti da infarto miocardico è associata ad un aumentato rischio di mortalità ma questa associazione può non essere evidente nei casi gravi di malatti ...


Gli inibitori COX-2, Rofecoxib ( Vioxx ) e Celecoxib ( Celebrex ), aumentano in modo significativo il rischio di morte tra i pazienti colpiti da infarto miocardico. Lo studio compiuto da Ricercatori d ...


Lo studio REACT ( Rescue Angioplasty versus Conservative Therapy of Repeat Thrombolysis ) ha valutato tre strategie di trattamento nei pazienti con infarto miocardico acuto ( IMA ), dopo insuccesso de ...


L’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) primario ha già dimostrato di essere superiore alla trombolisi nel ridurre la mortalità nei pazienti con infarto miocardico e sopraslivel ...


I dati riguardanti la prognosi nel lungo periodo dell’infarto miocardico acuto ( IMA ) nei pazienti di giovane età sono limitati.Uno studio, compiuto presso l’Ospedale Universitario ...


L’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) è stato confrontato con la terapia fibrinolitica in 22 studi clinici randomizzati. Questi studi hanno dimostrato che i pazienti sottoposti a PC ...


Uno studio condotto dai Ricercatori dell’University of Pennsylvania School of Medicine a Filadelfia ha esaminato se i farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS , diversi dall’Aspirina, fossero in g ...


La recidiva di infarto miocardico dopo terapia fibrinolitica è associata ad un aumento di mortalità precoce. Lo scopo dello studio è stato quello di verificare l’esistenza di una relazione tra re ...


L’obiettivo dello studio ENRICHD ( The Enhacing Recovery in Coronary Heart Disease Patients ) , sostenuto dal National Heart , Lung and Blood Institute ( NHLBI ), è stato quello di deter ...


L’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) primario ha dimostrato essere , ad oggi , la più efficace terapia di riperfusione nell’infarto miocardico acuto (IMA). Lo studio PRAGUE ...


Diversi studi clinici hanno confrontato l’angioplastica coronarica ( PTCA = Percutaneous Transluminal Coronary Angioplasty ) con la terapia trombolitica nel trattamento in acuto dell’infarto miocar ...